AMINOACIDI

Gli amminoacidi
Gli amminoacidi sono deputati allo svolgimento di importanti e molteplici funzioni correlate al metabolismo cellulare ma soprattutto rappresentano i componenti fondamentali delle proteine, indispensabili per una crescita normale e il corretto sviluppo del corpo umano.

Essi, nella loro molecola contengono sia un gruppo acido (solitamente un gruppo carbossilico, -COOH), sia un gruppo amminico (NH2).

In base al loro ruolo nei processi metabolici e alla capacità del corpo umano di produrli, gli amminoacidi sono suddivisi in: essenziali, condizionatamente essenziali e non essenziali.

Gli amminoacidi essenziali non possono essere sintetizzati dall’organismo e pertanto vanno assunti tramite la dieta o integratori specifici.

A questo gruppo appartengono 10 amminoacidi: triptofano, valina, leucina, isoleucina, lisina, fenilalanina, metionina, treonina, carnitina e istidina.

Gli amminoacidi condizionatamente essenziali non sono indispensabili per la sopravvivenza e non vengono necessariamente richiesti dall’alimentazione in quanto l’essere umano è in grado di produrli attraverso specifiche reazioni, in determinati stadi di sviluppo o nel corso della vita e a seconda delle esigenze.

In particolari condizioni fisiopatologiche la loro sintesi può essere compromessa tanto da richiederne una supplementazione. In questo gruppo rientrano 6 amminoacidi: asparagina, arginina (scopri Arginina AKG), glutammina, glicina, prolina e tirosina.

Gli amminoacidi non essenziali (come ad esempio la taurina e la citrullina)invece sono quelli che il corpo sintetizza autonomamente e in quantitativo sufficiente per il proprio fabbisogno partendo da prodotti più semplici contenenti carbonio (C), idrogeno (H), ossigeno (O) e azoto (N).

La loro integrazione va decisa pertanto assieme al medico curante e solo in particolari condizioni fisiopatologiche. A questo gruppo appartengono: serina, alanina, acido glutammico, acido aspartico e asparagina.

Visualizzazione di 1-16 di 52 risultati